La Giornata della Memoria è stata istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2005 per non dimenticare quell’immane tragedia dell’umanità che è stato l’Olocausto.

Nella ricorrenza del 27 gennaio 1945, data in cui vennero liberati i prigionieri del campo di concentramento di Auschwitz e il mondo comprese la ferocia di cui era stato capace il genere umano.

Le vittime dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi di concentramento sono state commemorate al Cimitero Monumentale di Torino con l’omaggio ai cippi della deportazione e degli ex internati e al Sacrario dei caduti della Resistenza e la preghiera alla Lapide in memoria degli Ebrei.

La Sezione ANVVF di Torino, anche quest’anno e nonostante le limitazioni causate dalla pandemia in corso, ha voluto essere presente alla cerimonia in memoria e difesa dei valori fondamentali della Resistenza, della Costituzione, della nostra Repubblica e anche dell’Unione Europea che da quella esperienza hanno avuto origine.

Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco – CN