Il Covid ferma anche la XXVII edizione della Befana: La Befana appartiene da sempre ai Vigili del Fuoco. Nel periodo fra le due guerre la Befana era una piccola, attesissima festa, riservata però, quasi esclusivamente, ai figli dei dipendenti.  E’ il pomeriggio del 6 gennaio del 1994 quando, nella caserma allora in via Berni, la Befana arriva scendendo dal tetto. La Befana, a Pistoia, lo sanno tutti, ha un babbo, anzi adesso ha un nonno: è Luciano Burchietti. “Fu un’occasione unica – racconta – per riunire le nostre famiglie e anche per far vedere ai nostri figli dove lavoravano i loro padri e cosa facevano. E non mancarono certo le occasioni perché in quel pomeriggio, proprio durante la festa, chi era in servizio ebbe il suo bel daffare con incendi e continue partenze. Era quasi come se l’autopompa che partiva a sirena spiegata fosse parte della festa, con i vigili del fuoco, a quel tempo in casacca verde, che correvano da tutte le parti al suono dell’allarme…” E fu così che nella mente di Luciano si fece strada un’idea… E se la Befana scendesse dal Campanile di Piazza del Duomo invece che dal tetto della caserma?  Un’idea che piacque subito ai suoi colleghi. Si misero tutti al tavolino e la magnifica idea prese forma a poco a poco, venne sviluppata ed elaborata. Naturalmente bisognava tenere ben presenti le difficoltà tecniche: prima fra tutte l’ancoraggio all’antichissima torre campanaria ed a terra. Quindi il calcolo della sezione dei cavi, la tensione, l’altezza e così via… E il 6 gennaio 1995 la Befana fece la sua prima discesa dal Campanile del Duomo! Quest’anno, a causa della triste pandemia che ha colpito mezzo mondo, una troupe di TVL è andata a trovarla a casa ed ha realizzato un piacevole servizio dedicato ai bambini!

link ove trovi il filmato della prima discesa della Befana del 6 gennaio 1994:    https://www.youtube.com/watch?v=aqVHkqrX3TM

Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco – CN