Il 9 ottobre non è un giorno qualsiasi per Longarone e per i comuni della valle del Piave.

E’ il giorno del ricordo della tragedia che 58 anni fa sconvolse questi luoghi e l’intero Paese, il disastro del Vajont, una enorme onda provocata dalla frana del Monte Toc nell’invaso della diga che il 9 ottobre 1963, travolse Longarone, Erto e Casso.

La Sezione di Belluno dell’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, come sempre ha partecipato alle cerimonie con il Labaro della Sezione, portato da Giovanni Bogo uno dei soci soccorritori di quella immane tragedia.

Una corona di alloro è stata posta sul Monumento nel Cimitero Monumentale che ricorda i Vigili del fuoco che persero la vita.

Nei giorni scorsi, in preparazione dell’evento, alcuni soci si sono impegnati, con i Volontari del Distaccamento di Longarone, per ripristinare la Croce del Monumento, rivestendola come in origine in legno e posando come ricordo, un elmo in bronzo.

Adolfo Da Rold



Associazione Nazionale Vigili del Fuoco – CN