il, 5 novembre del 1966 durante l’alluvione in Pordenone loc. Ghirone Prata, mentre portavano soccorso alla popolazione a bordo di un mezzo anfibio nell’attraversare un ponte il mezzo si rovescio finendo nel fiume sottostante dove veniva sommerso dalle acque tumultuose del fiume imprigionando Sebastiano e Massimo.

Sono stati insigniti della Medaglia d’argento al Valor Civile con la seguente motivazione: “Si prodigava, con disprezzo del pericolo e profonda dedizione al dovere, nelle difficili operazioni di soccorso in favore della popolazione di un comune invaso dalle acque del fiume in piena. In seguito al ribaltamento di un mezzo cingolato sul quale aveva preso posto assieme ad altri soccorritori, precipitava nelle acque tumultuose sottostanti, perdendo la giovanissima vita”

Luigi Loriga

Sebastiano Crispatzu e Massimo Pinzan vigili volontari ausiliari, rispettivamente del 44º e 46º corso A.V.V.A., assegnati al Comando di Pordenone, caduti in servizio nel 1966. Alla loro memoria, viene intitolato il Gruppo Sportivo VV.F., nato nel 1974.

fonte vigilfuoco.it

Ridimensiona i Font
Contrasto