Sabato 7 maggio alle 17,00, In attesa della gara canora della prossima settimana è stato inaugurato, nel segno dell’Appello alla Pace, l’Eurovision Village, lo spazio eventi al Parco del Valentino che accompagnerà l’Eurovision Song Contest.

Dopo i saluti istituzionali, i primi a salire sul palco, sono stati i rappresentanti dell’Associazione “La Memoria Viva” di Castellamonte, Gianfranco Furlan dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale e Lidia Maksymowicz, attivista e scrittrice sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau.

“Stanno succedendo cose terribili, impensabili per il XXI secolo, paragonabili a quello che ho vissuto – dice  Lidia Maksymowicz -. Anche allora tutto cominciò dal disprezzo, delle persone, dei valori, fu tutto frutto di una ideologia diabolica e quello che vediamo in Ucraina è paragonabile a quello che è successo allora. Ai potenti del mondo dico fermate la macchina della guerra perché le sue conseguenze possono riversarsi su tutto il mondo. Non è troppo tardi, possiamo aiutarci gli uni con gli altri, non dimentichiamo quello che sta succedendo e che possiamo fare tutti per fermare la tragedia della guerra”.

L’invito a presenziare all’inaugurazione, rivolto all’Associazione “La Memoria Viva” e all’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale, è stato il segno tangibile dell’apprezzamento e ringraziamento per l’attività umanitaria svolta con le missioni umanitarie in Polonia, alle quali hanno partecipato i volontari ANVVF delle Sezioni di Torino e Cuneo e per l’impegno nella raccolta di aiuti per la popolazione ucraina realizzata, in una eccezionale sinergia e gara di solidarietà, con l’Associazione e la Federazione dei Vigili del Fuoco Volontari della Provincia di Torino.

Associazione Nazionale Vigili del Fuoco – CN