Memoria Storica - Incontro con la sezione di Milano

Mercoledì 1 febbraio presso la sede Centrale VV.F. di Milano si è tenuto un incontro tra i Responsabili del settore Eredità Storiche Maurizio Fochi e Vitantonio Genco, ed i Soci e personale operativo, che contribuiscono alla conduzione e mantenimento della consistente quantità di materiale storico presente in questa sede museale.

All’incontro erano presenti: l’ing. Elvio Porcedda, in rappresentanza del Comando, la coordinatrice Regionale Lombardia ANVVF Maria Fernanda Sarti, il Presidente della Sezione Roberto Grigoletto

Erano presenti inoltre il Coordinatore dell’ area nord E.S. Silvano Audenino e Michele Sforza referente di Torino, membri del Coordinamento Nazionale E.S.

Nell’incontro venivano affrontati vari temi inerenti la tutela del patrimonio storico dei Vigili del Fuoco, in particolare veniva sottolineata l’importanza vitale della collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti, al fine di predisporre un ottimale coordinamento dell’opera svolta dai soci ANVVF e personale del Corpo, con particolare riferimento per gli addetti alla documentazione.

Molto utili si dimostrano pure le relazioni con gruppi ed associazioni che operano sempre in questo settore esternamente all’ANVVF, proprio per questo era presente alla riunione Corradini Federico legale rappresentante del gruppo storico VVF Crema Lodi, con il quale la sezione di Lodi ha sottoscritto una convenzione di settore.

Si è evidenziato inoltre, come la mancanza di fondi spesso limiti la possibilità di adeguare la strutture museali alle vigenti normative di sicurezza, condizionando di fatto la fruibilità ad un più vasto numero di visitatori. Riteniamo comunque che tali risorse possano essere reperite, attraverso canali pubblici o privati una volta sancita e riconosciuta la valenza culturale rappresentata dalla storia dei Vigili del Fuoco.

Nella sezione di Milano, la passione negli ultimi tempi, è stata rinvigorita dalla vivace attività dei soci, che in collaborazione con il Comando hanno saputo trovare gli stimoli e le motivazioni per portare avanti un progetto di mantenimento e valorizzazione della struttura museale.

Molte sono le problematiche da affrontare, non ultima quella legata ad opportune coperture assicurative per i soci addetti. Siamo però convinti che si siano gettate le basi per intraprendere un percorso virtuoso che porti alla realizzazione di una struttura Nazionale del settore Storico che riunisca tutte le territorialità, incentivando e valorizzando le passioni localmente espresse, e per creare un osservatorio che diventi il “granaio della memoria” per mantenere e tramandare la nostra gloriosa storia alle generazioni future.

Maurizio Fochi – Vitantonio Genco

Email