Sezione di TORINO - Visita del Palazzo Civico.

Un folto gruppo di associati ANVVF, su invito del Presidente del Consiglio Comunale di Torino, ha partecipato,  mercoledì 26 novembre u.s., ad una visita guidata alle Sale Auliche del Palazzo Civico e del suo Rifugio Antiaereo.

Prima tappa della vista è stato il Rifugio Antiaereo.

La notte tra l’11 e il 12 giugno del 1940, la città di Torino subì il primo bombardamento aereo da parte dell’aviazione alleata, cogliendo  la città totalmente impreparata.

Il 17 giugno dello stesso anno, a seguito di quell’evento, l’Amministrazione Comunale, in due anni, progetterà e realizzerà un rifugio antiaereo con una capienza di cinquanta posti,  sotto il cortile d’onore di Palazzo Civico.

Realizzato in calcestruzzo ad una profondità di circa dieci metri, il rifugio è dotato di acqua corrente, di un impianto di illuminazione e addirittura di un impianto di ventilazione che consente un ricambio naturale di aria nell’ambiente nel caso i rifugiati fossero dovuti rimanere lì per un tempo prolungato.. 

Le porte del rifugio, ancora oggi visibili, erano in ferro antisoffio che proteggeva l’interno da esplosioni o eventuali attacchi con sostanze tossiche o gas, primi prototipi delle porte REI.

La visita è poi proseguita, attraverso il Cortile d'Onore e lo Scalone Monumentale, alle splendide Sale Auliche (Sala Marmi, Sala Congregazioni e Sala Rossa) ed ha consentito ai colleghi di acquisire notizie storiche ed architettoniche sui luoghi nonché notizie sul funzionamento del Consiglio Comunale.

Email